Annunci

Dexter: un promo come si deve!!!

Questo è un promo pieno di informazioni! Ovvio, non mi aspettavo di sapere cosa diavolo sarebbe successo nella premiere della nuova (e ultima) stagione già a maggio però tutti sti poster diffusi a metà e queste frasi ambigue mi stavano facendo sentire un attimo frustrata. Per fortuna quest’anno ci sarà da aspettare di meno anche per la messa in onda italiana (NOVEMBRE come soon!). Ma bando alle ciance, cosa ci dice questo nuovo promo di due minuti o giù di lì? Beh, intanto ci mostra il fatidico aftermath del season finale: che farà Debra alla vista di Dexter e del suo coltellaccio sul killer Travis? Proporrà di chiamare un avvocato, uno bravo. Perchè lui si difende dicendo che è scattato, è stato un attimo. Sii, certo, anch’io quando ho uno scatto di rabbia mi metto il grembiule, rivesto tutto di plastica e incelofano tutto quello che ho davanti! Debra mica è scema e si capisce che pian piano metterà insieme i pezzi di quella che è l’identità segreta di Dexter. Ma non sarà facile rimanere sempre calma e razionale davanti alla sconvolgente verità che il suo idolatrato fratello è un serial killer. “l’unica cosa che mi spaventa di più del non  sapere che cosa farà lei è il non sapere che cosa farò io” è l’agghiacciante frase finale di Dex. E tanti saluti all’amore che lei gli avrebbe dovuto confessare. O no?

Pilots! (5)

Trama: giovane donna con figlioletta a carico aiuta coppia gay ad avere un bambino offrendosi come surrogato. E dov’è il problema dico io? Tutte ste polemiche di cui avevo letto tempo fa su una serie che deve ancora andare in onda. è perchè si parla di omosessualità? è un argomento trito e ritrito, lo sanno i benpensanti non è vero? è perchè la signora che si fa inseminare ha già una figlia sua..? Boh, non comprendo. Sta di fatto che The New Normal,  la nuova comedy di quel geniaccio di Ryan Murphy, sembra davvero promettente, originale e divertente. La preview è carinissima. Beccatevela anche voi 🙂

Interessante? oh si

Pilots! (4)

Se Beauty and the Beast segue la scia di OUAT, se Nashville canta come i ragazzi del McKinley, allora 666 Park Avenue è un tentativo di ricreare una versione più family-friendly di American Horror Story. Perchè anche l’horror è tornato di moda.

C’è un lussuoso complesso di appartamenti nell’Upper East Side, uno che Serena e Blair non hanno ancora scoperto presumo, che è così bello e confortevole che non sembra neanche vero. Ci abitano un sacco di persone ed appartiene ai Doran, Gavin e Olivia. Sono un pò strani e pare che nascondano qualcosa ma non importa finchè ti aprono le porte del loro meraviglioso palazzo. Quando Henry e Jane accettano di diventare i guardiani del posto non riescono a crederci: un appartamento in quel posto da sogno solo per loro che non potrebbero neanche permettersi un armadio lì dentro in condizioni normali. Così accettano, perchè no? Cosa ci sarà mai di sbagliato? Tutto. Perchè succedono cose strane di notte, alcuni ospiti spariscono nelle pareti, altri sono decisamente bizzarri e tutti sono totalmente all’oscuro di aver stretto un patto col Diavolo. Spero tanto che questa serie valga la pena di essere vista e che abbia successo soprattutto perchè mi piange il cuore al pensiero di tutti quei poveri attori bravi sbattuti in mezzo a una strada. C’è il mitico Terry O’Quinn (LOST!!) che interpreta il proprietario e Vanessa Williams (Ugly Betty!) che fa sua m0glie, i nuovi guardiani sono interpretati da Dave Annable (Brothers and Sisters) e dalla sciagurata Rachael Taylor (non glie l’ho ancora perdonata di aver lasciato Grey’s Anatomy quando avrebbe potuto benissimo restare e diventare la donna della vita di Alex, tutto per fare Charlie’s Angels). C’è anche Robert Buckley, il buon Clay nelle ultime stagioni di OTH! Quindi i motivi per guardare 666 sono essenzialmente 3: per tutta la gente sopracitata, perchè la serie è tratta da un libro e sicuramente ha dei fan che vogliono vedere l’adattamento e perchè dai, la roba dark è cool.

Interessante? speriamo

Pilots! (3)

La musica in TV va forte (vedi Glee e Smash) ed è per questo che ABC ha dato l’ok per la realizzazione di Nashville.

è stato indubbiamente un anno d’ora per Connie Britton reduce dal successo di American Horror Story arrivato dopo aver concluso l’esperienza di Friday Night Lights. Il ruolo di Vivien Harmon le è valso una meritatissima nomination agli Emmy Awards e nell’attesa di scoprire se si porterà a casa la statuetta non è certo rimasta con le mani in mano. Infatti si è assicurata un ingaggio in Nashville dove interpreta la protagonista, la cantante country Rayna James. La donna è una star con all’attivo milioni di album venduti, ha un marito e due figlie ma le cose non vanno più bene come un tempo; il suo ultumo disco non ha venduto quanto la casa discografica si aspettava e ci vogliono delle misure d’emergenza per salvare la sua carriera. Così a qualcuno viene la grande idea di far cantare la stella in ascesa Juliette Barnes (Hayden Panettiere) insieme a Rayna ma la cosa non va tanto giù a nessuna delle due. La serie andrà ad esplorare tutti i torbidi segreti della scalata al successo, i compromessi che qualcuno è costretto ad accettare e la necessità di reinventarsi quando il pubblico comincia ad essere più esigente.

Interessante? Si

Pilots! (2)

Altro giorno altro giro! Oggi si parla di commedia con Go On la nuova serie della NBC.

Che sia questa la volta buona per il buon Matthew Perry? Ha tentato un ritorno alla tv con Studio 60 on the Sunset strip ma niente da fare, poi ha riprovato con Mr. Sunshine ma niente anche lì. Matthew è sempre stato il mio preferito in Friends e l’ho molto apprezzato anche in alcuni dei film in cui l’ho visto recitare quindi incrocio le dita per il successo di questo nuovissimo Go On anche perchè mi sembra davvero esilarante! La premessa però è triste:  Ryan King, irriverente cronista sportivo perde la moglie in un incidente d’auto e desta la preoccupazione dei colleghi e del capo che lo spedisce a fare una terapia di gruppo per elaborare il lutto. Riluttante il nostro Ryan si presenta ma presto prenderà le redini degli incontri organizzando addiruttura una gara a chi è messo peggio! Riuscirà il cronista a parlare dei suoi problemi e ad andare avanti con la sua vita? Lo scopriremo nel corso degli episodi (in più di una stagione, please!!).

Interessante? SIIIIIII!!

Pilots!

è tempo di nuovi show! Settembre si avvicina sempre di più e questo significa che i palinsesti delle reti d’America stanno per brulicare di serie appena uscite dal forno e mi sembra il caso di creare un post per tutti quegli show che mi hanno colpita giudicando dalle preview che circolano in rete. Ready? ok.

Cominciamo con Beauty and the Beast di The CW. Sarò onesta (come sempre) e vi dirò che quando è uscita la notizia della realizzazione di questo show ho pensato che sarebbe stata la più grande cavolata di sempre. Voglio dire, non è una novità che le reti si copino le idee a vicenda ma quest’anno il fenomeno è spudorato! Qui per esempio c’è un tentativo di attaccarsi al treno delle favole che sta procedendo così bene sui binari della ABC (vedi Once Upon a Time) e su quelli della NBC (con Grimm). Senza contare i film su Biancaneve che sono usciti quest’anno (ben due!!). Alchè la CW ha pensato bene di procedere con un remake, quello della serie anni 80 The Beauty and the Beast. Ecco un altro motivo per cui ero scettica: conosco la trama di quella serie, ho letto qualcosa. Tizia viene salvata da tizio con la faccia da leone che a causa del suo aspetto vive nascosto nelle fogne cittadine e poi si innamorano, risolvono casi, ci sono le solite questioni di vita o di morte e così via. Ci vogliamo concentrare sulla parte del tizio con la faccia da leone? Mi chiedo come possa aver funzionato ai tempi. Comunque, detto ciò ho visto la previw del reboot con scetticismo ma mi sono ricreduta (un pò). Strano a dirsi c’è del potenziale. Sono ovviamente stati fatti dei cambiamenti e il protagonista maschile non solo è bello da mozzare il fiato ma soprattutto non ha la testa adornata da una folta criniera. Ha una specie di cicatrice e il suo viso muta in qualcosa di mostruoso, ma è giusto per sottolineare che il poverello se solo potesse vivere alla luce del sole ne avrebbe di ragazze! E invece no, anni prima quando faceva ancora il dottore (che buon partito!!) si sottopose a un esperimento andato male e ora si ritrova più forte ma con un terribile aspetto(ogni tanto). Il suo cammino incrocia quello di Kristin Kreuk (Lana Lang di Smallville!! e se vogliamo proprio mettere i puntini sulle i anche interprete di Biancaneve per un adattamento televisivo molto ben riuscito) quando la ragazza viene aggredita da dei malintenzionati e la povera madre viene uccisa. Subito dopo però viene tratta in salvo dalla Bestia che non rivedrà più per i successivi 6 anni. Ma lui la stava osservando nell’ombra, per proteggerla…romantico vero?

Interessante? Si