Review: Once Upon A Time 2×21 – “Second Star To The Right”

Io lo dicevo che si sarebbero rifatti alla fine! Inutile negarlo, questa è stata una stagione un pò così, è iniziata con delle buone premesse poi si è persa per strada, sono stati introdotti una miriade di nuovi personaggi e forse tutto questo ha confuso gli spettatori (e gli autori stessi). Ma vuole forse dire che ormai Once è da buttare via? Io direi proprio di no, abbandoniamo il cinismo una volta per tutte! Io vorrei sottolineare il fatto che un sacco di serie tv al loro secondo anno si trovano a subire un calo nella qualità delle trame (e quindi un calo di ascolti) ed è inevitabile quando ci sono tante aspettative e una stagione 1 molto buona alle spalle. Tuttavia se si sopravvive c’è un sacco di tempo per fare ordine e tornare in carreggiata nella stagione 3. Io la vedo così, inutile continuare aspramente a puntare il dito. Tutta questa introduzione per dire che la 2×21 (che comunque non è ancora il finale) mi è piaciuta moltissimo e mi ha dato una nuova dose di speranza per il futuro della serie. Mi ha anche ricordato i motivi per cui è tanto fantastica.

Si inizia subito con i flashback e questa settimana così come la prossima sono tutti dedicati a Baelfire e a ciò che gli è successo dopo essere sprofondato nel portale magico. Il famoso mondo senza magia dove doveva ritrovarsi è la Londra del 19^ secolo e il ragazzino con un look molto alla Oliver Twist trova rifugio nella dimora dei Darling, grazie alla gentilezza della giovane Wendy e della sua famiglia. Ebbene si, questo significa che è finalmente giunta l’ora di parlare di Peter Pan ed era ora dico io, visto che abbiamo già conosciuto Hook, il suo Coccodrillo e pure Spugna. Ma mentre un gran numero di fans erano convinto che il personaggio di Peter Pan corrispondesse proprio a Baelfire/Neal nonostante le smentite degli autori, qui c’è la definitiva prova che così non è. Con mia grande sorpresa l’ombra del ragazzino (finora abbiamo visto solo questo di lui) è una figura negativa e spaventosa che cerca di ammaliare i piccoli Darling per portarli con se nella fantasmagorica Isola Che Non C’è. Bae che credeva di aver chiuso per sempre con la magia fiuta subito il pericolo e avverte Wendy di non andare ma quest’ultima alla fine si fa portare via lo stesso. Al ritorno la bambina conferma i timori di Bae e spiega che l’ombra tornerà per portare via i suoi fratellini. Bello il pezzo in cui si armano di martello, chiodi e candele per poterlo acciuffare (riferimento all’originale) anche se alla fine non funziona. Bae si sacrifica per la famiglia che gli ha aperto le porte della propria casa e si fa portare via dall’ombra, riuscendo poi a liberarsi e a cadere nel mare mentre è quasi arrivato. A trarlo in salvo sul suo vascello è il nostro caro Hook che immaginiamo lo terrà con sè per un bel pezzo visto che è così che Bae/Neal è riuscito a non invecchiare. Ora, siccome c’è un altro episodio suppongo ci mostreranno ancora Peter Pan e non so, ho qualche dubbio che sia così cattivo, magari lo è solo la sua ombra. Voglio dire, i fan andrebbero in rivolta se fosse tutto lì. Poi devo confessare che ho memorie sbiadite di quella fiaba.

A Storybrooke la coppia Tamara + Greg (che poi perché lei non lo chiama col suo nome vero almeno quando sono soli?) ha rapito Regina e le fa una bella seduta di elettroshock per costringerla a rivelare che fine ha fatto il padre di Owen. Fa un salto anche Hook che però stavolta si dissocia anche perché Regina gli ha messo la pulce nell’orecchio: ma lo sai per chi lavori? Vorrei aprire una parentesi sul capitano; quando è entrato in scena ho avuto solo parole positive per lui e per i signori del casting che hanno preso un attore dal notevole fascino che alla sua prima apparizione se l’è cavata egregiamente. Tuttavia col passare delle puntate Hook si è comportato da banderuola, schierandosi con chiunque gli desse un vantaggio per la sua vendetta personale, praticando il doppio gioco come neanche quelli di Revenge per poi sparire e ricomparire come la grande arma segreta che non è. Insomma, dove sta la spina dorsale di Hook? Quali sono i suoi interessi a parte uccidere Rumplestiltskin? Anche qui confido che grazie al suo chiamarsi fuori dalla tortura di Regina e grazie ai flashback saremo soddisfatti. E poi offrite a Colin O’Donaghue un posto da regular e non se ne parli più. Chiusa parentesi, per farla breve Regina dice a Greg/Owen che suo padre l’ha ucciso da tempo e gli indica pure dove trovare il corpo. Di conseguenza l’uomo le dà un ultimo colpo di elettroshock che la lascia praticamente morta se non fosse che i Charming la vanno a salvare, Snow lo fa per dimostrare che il suo cuore non è malvagio e che in fin dei conti sono una famiglia (non convenzionale). Non finisce qui però! Tamara e Owen sgraffignano una pietra a Regina, proprio quella che le avrebbe permesso di distruggere Storybrooke e ora che ce l’hanno loro sono guai grossi. Trovo questa storyline molto alla True Blood, avete presente? ‘Noi umani odiamo voi sporchi vampiri perchè siete contro natura! Via!’ qui abbiamo una cosa analoga con Owen e Tamara che disprezzano la magia e non sono i soli, a quanto pare ci sono molti come loro là fuori il che rende la storyline abbastanza interessante perché il pubblico li vuole vedere sconfitti.

Ma senza ulteriori indugi devo arrivare alla parte straziante dell’episodio. Dopo una lunga attesa (è stata la stagione dell’attendere prego) abbiamo assistito al confronto cuore a cuore tra Emma e Neal. Lei ammette di essere ferita perché l’ha abbandonata e perché non è tornato per lei e lui risponde che quando ha potuto non l’ha fatto perché temeva che lei non l’avrebbe mai perdonato. In seguito scoprono il nascondiglio di Tamara e anche tutta la verità, lei spara a Neal e per toglierlo di mezzo lancia un fagiolo che apre un portale. Ma dico, se questa odia tanto la magia che senso ha che abbia usato uno strumento a essa legato per sbarazzarsi di lui? Si era dimenticata a casa lo zapper? E Neal ovviamente cade nel portale ma non prima di essersi scambiato un ti amo con Emma che rimane lì affranta, neanche fosse morto. Inutile dire che il mio cuore di shipper è ancora una volta spezzato in due ma se non contiamo questo devo dire che l’episodio la dice lunga su Neal come personaggio; quando penso a lui mi vengono in mente due parole, famiglia e sacrificio. La famiglia è ciò che ha sempre voluto e che gli è stato strappato via e lui si è sacrificato prima affinchè quella di Wendy potesse rimanere unita e poi per suo figlio Henry, perché se anche Emma fosse caduta nel portale il figlio sarebbe rimasto solo come lo erano loro da piccoli. Di fronte a un personaggio così devo solo sperare che si partirà alla sua ricerca, magari con un grande aiuto da parte di Rumple e che gli autori facciano un contrattino da regular anche a Michael Raymond-James (non come quello che hanno fatto a Meghan Ory però..). Non vedo l’ora del gran finale della settimana prossima su FOX, dritto fino al mattino!!

Annunci

One thought on “Review: Once Upon A Time 2×21 – “Second Star To The Right”

  1. Anche a me è piaciuta molto questa puntata, come del resto l’intera stagione.. E’ inutile, Once è uno show che funziona, molto più di altri, e non lo trovo cosi alla deriva come potrebbe sembrare (vedi in questo senso la seconda stagione di Revenge).. Finalmente molti nodi vengono al pettine e di sicuro molto altro spunterà all’orizzonte.. In attesa della terza stagione e sopratutto dello spin-off di Alice.. Più che altro ho come l’impressione che il fill in della settimana scorsa su Regina e Biancaneve non fosse cosi inutile.. Del resto, la scena del risveglio di Regina la dice davvero lunga sulla faccenda.. Oso preventivare una futura ferrea alleanza tra le due.. ma non mi sbilancio oltre.. Anche perché molti altri interrogativi mi vengono spontanei: tipo Bae sarebbe Peter Pan? E allora chi o cosa è la misteriosa ombra? E sopratutto, come è finito alla fine nella nostra realtà? Non vedo l’ora sia martedi per due finali di stagione (questo e quello di Scandal) assolutamente imperdibili!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...