Review: Glee 5×03 – “The Quarterback”

Eccoci arrivati al tanto atteso episodio-tributo a Cory Monteith/Finn Hudson. Non si può veramente dire niente di negativo a riguardo dato che come è noto la scomparsa dell’attore  ha lasciato un notevole impatto su tutto il cast. Credo che abbiano fatto un buon lavoro nel commemorarlo tutto sommato, come già rivelato in precedenza si è scelto di non specificare la causa della morte dell’ex quarterback ma di focalizzarsi invece sulla sua vita attraverso i ricordi dei suoi amici; ogni personaggio affronta la perdita in maniera differente e soprattutto condivide con il pubblico i momenti più belli con Finn. A tal proposito solo alcuni degli ex alunni della McKinley tornano, in particolare Mercedes, Puck e Mike Chang. Mancano all’appello Quinn (e si dice che Dianna Agron non sia proprio stata invitata e che per questo si sia molto offesa) e Brittany (interpretata da Heather Morris che era ancora molto incinta durante le riprese dell’episodio). Si inizia cantando tutti insieme, vecchi e nuovi personaggi, sullo sfondo di una foto di Finn e si prosegue con una delle tanti parti toccanti dell’episodio ossia con Kurt che lascia New York per andare al memorial a Lima.

Entriamo nella camera di Finn dove troviamo la madre profondamente addolorata che cerca di dare un senso, senza riuscirci, alla sua vita senza il figlio. Sia il marito sia Kurt si stringono intorno a lei facendoci capire che comunque loro tre sono una famiglia e affronteranno il lutto insieme. Da parte sua Kurt ha perso un pezzo molto importante di sè, un fratello, qualcuno che ha vegliato su di lui nei momenti più difficili. Anche Puck sente la mancanza della sua guida, Finn era per lui un esempio oltre che il suo migliore amico e reagisce con rabbia rubando addirittura l’albero piantato in memoria di Finn nel cortile della scuola. La Beastie riuscirà a fargli esprimere i propri sentimenti però (e a farsi restituire l’alberello) tanto che il ragazzo prende un’importante decisione sul suo futuro: entrerà nell’Aviazione. Immagino che anche questo sia un addio. La rabbia è l’emozione dominante anche per Santana che si sfoga contro la ora preside Sylvester dicendole delle cose davvero orribili (seppur vere) e addirittura colpendola fisicamente. Tornerà per scusarsi e qui avremo un altro momento lacrima con la ex coach che ammette di non aver mai detto a Finn quello che pensava di lui, cioè che era un bravo ragazzo e che lo rispettava. Santana invece parla del lutto con Kurt che la invita a non tenersi tutto dentro perché un giorno quando la sua vita volgerà al termine potrebbe pentirsi di non aver fatto sapere alle persone che ama che non era poi così acida e cattiva.

L’ultima a presentarsi è Rachel che si esibisce in una meravigliosa versione di “To make you feel my love”. La più sofferente di tutti i ragazzi è lei ma nonostante ciò dimostra una grande forza nel fronteggiare la perdita dell’ex fidanzato. In una conversazione con Shuester parla dei progetti che aveva per un futuro nel quale dopo il successo arrivava sempre l’amore, tra lei e Finn che si ritrovavano alla McKinley per ricominciare da dove si erano interrotti. Rachel porta nella sala prove una targhetta con la foto di Finn e la sua citazione “the show must go…all over the place or something!” Perchè per quanto sia dura è così che dovrà essere, lo spettacolo dovrà continuare. L’episodio si conclude con Mr. Shue che si concede per la prima volta dopo tre settimane di piangere per il suo alunno scomparso che in realtà era molto di più, era un grande amico. Stringe la giacca del quarterback rubata da Santana. Le canzoni sono tutte molto azzeccate come ad esempio “I’ll stand by you” cantata qui da Mercedes mentre nei primi episodi della serie era già stata interpretata da Finn. Resta da vedere come si evolverà ora la storia e come Rachel continuerà la sua vita sentendo la mancanza del fidanzato. Credo che l’aver ottenuto il ruolo in Funny Girl la aiuterà a concentrarsi sulla carriera e a superare questo brutto momento, aiutata da Finn e Santana naturalmente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...