Starstruck: Evan Peters

è giunto il momento di parlare di questo ragazzo:

Evan Peters nasce il 2o gennaio 1987 a St. Louis, nel Missouri. Si trasferisce coi genitori nel Michigan dove comincia a interessarsi alle recitazione. Nel 2004 ottiene il suo primo ruolo al cinema nel film indipendente Clipping Adam dove interpreta un ruolo difficile, quello di un ragazzino segnato dalla morte della madre e della sorella. Il film, seppur uscito un pò in sordina ha un grande successo di critica e Peters riceve il suo primo riconoscimento, lo Special Jury Award. In seguito si prende una pausa da ruoli così impegnativi prendendo parte al film per ragazzi Sleepover e recitando in alcuni episodi della serie Disney Phil Dal Futuro. Alcuni lo ricorderanno anche come Jesse, il figlio di Russell Varon nel telefilm di breve durata Invasion. Ma Evan si definisce affascinato dai ruoli un pò strani e oscuri e ritorna sulla strada che l’ha portato ai primi successi scegliendo di far parte del cast del film drammatico An American Crime, storia vera di uno degli omicidi più macabri d’America. Interpreta Max in Never Back Down 1 e 2 e fa qualche comparsata in vari telefilm come House, Ghost Whisperer e Parenthood. I due ruoli che cominciano a renderlo finalmente celebre sono quelli di Todd nel successo cinematografio Kick Ass e quello di Jack Daniels nella serie TV One Tree Hill. Anche qui il ruolo non è dei più leggeri visto che Jack è un ragazzino cresciuto dal fratello criminale, alla ricerca dell’amore che solo una famiglia vera può dargli.

Dove possiamo vederlo adesso? La ricerca di Evan di un ruolo sufficentemente dark e drammatico si è conclusa (per ora) con l’ottenimento del ruolo di Tate Langdon in American Horror Story, serie horror-mistery in onda sul canale via cavo FX (USA) nella quale le sue doti recitative sono messe in risalto più che mai.

Starstruck: Kate Mara

Allora, nella categoria Starstruck andrò ad inserire tutti quegli attori che mi lasciano a bocca aperta quando li vedo recitare, gente brava e bella che secondo il mio modesto parere farà il botto. Si parla di young Hollywood insomma.

La prima persona di cui vi voglio parlare è Kate Mara. Ho scoperto solo di recente l’enorme talento di questa ragazza, 29 anni (ma può dimostrarne fino a 20), originaria di New York e,  parole sue, con una enorme famiglia chiassosa a spalleggiarla. Kate era timida da piccola ma da quando la mamma le fece vedere i film di Judy Garland decise di mettere da parte le insicurezze e di diventare un’attrice. L’ha voluto fortemente e alla fine il suo grande sogno si è realizzato. Le scelte lavorative di Kate sono sempre molto intelligenti, come molti attori ha recitato in CSI (Miami e Las Vegas) e nei due Law & Order per fare un pò di gavetta e in seguito ha ottenuto dei ruoli ricorrenti in una manciata di episodi di Entourage e 24. E il cinema? Fa anche quello e passa con facilità da film indipendenti come 127 Ore e Happythankyoumoreplease a filmoni come Ironclad e Shooter. Come se non bastasse è pure bellissima e se solo volesse potrebbe fare anche la modella.

Dove la possiamo vedere adesso? Beh, se non vi siete ancora visti American Horror Story allora vi siete persi il telefilm migliore del 2011 e dovreste subito abbandonare questo articolo e andarlo a scaricare. Kate interpreta in maniera magistrale Hayden, un personaggio decisamente fuori di testa che causerà non pochi problemi ai protagonisti della storia gotica che ha spaventato l’America. In più tenete gli occhi aperti perchè quest’anno sarà anche nel film Blackbird accanto ad Olivia Wilde ed Eric Bana.

Curiosità. Il cognome Mara vi suona familiare? Forse è perchè sua sorella è Rooney Mara, protagonista del remake americano del film Millennium: Uomini Che Odiano Le Donne.